dal 2003 INNOVAZIONE, AMBIENTE, TRADIZIONE
categoria: Ambiente 04 Aprile 2018

Principali cause dell’inquinamento dell’aria

Tra le principali cause dell’inquinamento dell’aria ci sono il traffico veicolare, il riscaldamento domestico, le combustioni all’aperto e l’agricoltura intensiva.

In tutti i centri urbani la principale fonte è il traffico veicolare con particolare riferimento ai motori diesel che scaricano direttamente le polveri dal tubo di scappamento e soprattutto immettono nell’aria gli ossidi di azoto che combinandosi in atmosfera con altre sostanze (composti organici volatili e ammoniaca) producono altre polveri.

Un’altra fonte molto importante che contribuisce all’inquinamento dell’aria è la combustione della legna utilizzata per alimentare le stufe domestiche, soprattutto se non effettuata in impianti di ultima generazione e ad alto rendimento. Le polveri prodotte dalla cattiva combustione della legna hanno infatti un alto contenuto di benzoapirene, una sostanza cancerogena.

Vediamo alcuni consigli pratici che possono aiutarci a respirare meglio ed a salvaguardare l’ambiente:

1. Scegli la mobilità dolce e collettiva e se usi l’auto non viaggiare da solo.

2. Utilizza uno stile di guida ecologico con bassa velocità e regime costante di guida; in autostrada e in tangenziale rallenta la velocità di almeno 10Km/h.

3. Privilegia la classe ambientale Euro 6 e alimentazioni alternative al diesel nella scelta dell’auto, quelle ibride ed elettriche sono le più ecologiche.

4. Privilegia impianti di riscaldamento più efficienti e a più alto rendimento. Gli impianti alimentati da fonti rinnovabili sono i più ecologici. Effettua una corretta manutenzione e rispetta i limiti di temperatura. Se disponi di altri sistemi di riscaldamento, nei periodi di picco delle polveri sottili limita l’uso di camini e stufe a legna o pellet. In caso di utilizzo di impianti di combustione a biomassa sono molto importanti le seguenti buone norme: rispettare le limitazioni vigenti; non bruciare materiali impropri perché producono sostanze tossiche per la salute; scegliere pellet di qualità; effettuare periodicamente la manutenzione e la pulizia dei camini; conservare la legna in ambiente areato.

5. Limita gli sprechi energetici: rispetta i limiti di temperatura, tieni chiuse le porte degli esercizi commerciali e utilizza gli elettrodomestici a pieno carico.

6. Chiudi le finestre ai piani bassi degli edifici che si affacciano su strade trafficate.

7. Limita le attività all’aria aperta nei periodi di picco delle polveri sottili.

8. Proteggi i bambini, gli anziani e le persone con malattie cardio-polmonari evitando loro di uscire di casa nei periodi di picco delle polveri sottili e nelle ore a maggiore traffico.

AXO combatte l’inquinamento con proprie macchine da sfalcio alimentate a GPL e il beneficio ricade direttamente sulla popolazione dei centri urbani e su i fruitori di parchi e giardini.

Image